Adempimenti

Autoliquidazione Inail entro il 2 marzo 2015

di Luca De Compadri

L'Inail ha stabilito con la Determina presidenziale n. 330 del 5 novembre 2014, che verrà inserita in un emanando Decreto ministeriale, i nuovi termini per gli adempimenti inerenti all'anno 2014. In particolare, l'Istituto ha previsto quanto segue:
- il termine del 16 marzo, stabilito per l'invio della dichiarazione delle retribuzioni, viene anticipato al 28 febbraio (29 se bisestile);
- in riferimento all'autoliquidazione 2014/2015 il termine è prorogato al 2 marzo 2015, primo giorno successivo non festivo, poiché il 28 febbraio cade di sabato;
- la riduzione di cui alla legge 147/2013 per l'anno 2014 è pari al 14,17% e per l'anno 2015 è pari al 15,38%; in proposito si ricorda che l'articolo 1, comma 128, della legge 147/2013 ha disposto che con effetto dal 1º gennaio 2014, con decreto del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il ministro dell'Economia e delle Finanze, su proposta dell'Inail, tenendo conto dell'andamento infortunistico aziendale, è stabilita la riduzione percentuale dell'importo dei premi e contributi dovuti per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, da applicare per tutte le tipologie di premi e contributi oggetto di riduzione, nel limite complessivo di un importo pari a 1.000 milioni di euro per l'anno 2014, 1.100 milioni di euro per l'anno 2015 e 1.200 milioni di euro a decorrere dall'anno 2016.
L'Istituto, inoltre, ha precisato che, ai fini dell'articolo 22, comma 2, delle Mat (Oscillazione del tasso medio per andamento infortunistico dopo i primi due anni di attività) il tasso specifico aziendale equello risultante dal rapporto fra oneri e retribuzioni relativo ai primi tre anni del quadriennio precedente l'anno di decorrenza del provvedimento di oscillazione o del minor periodo, purché non inferiore ad un anno, nella ipotesi di attività iniziata da meno di quattro anni) si considerano esercitate per un periodo non inferiore ad un anno, con applicazione dell'oscillazione del tasso medio di tariffa, anche le lavorazioni, riferite alla stessa Pat, con interruzioni, purché la somma dei giorni dei periodi di osservazione raggiunga un valore maggiore di 363 giorni. L'Inail, peraltro, ha emanato in data 4 dicembre 2014 le istruzioni operative concernenti il prospetto “Basi di calcolo premi” riguardanti l'autoliquidazione 2014/2015.
In relazione alla Polizza dipendenti si ricorda che:
- il campo Tasso medio di tariffa indica il tasso medio nazionale previsto nella corrispondente voce della tariffa della gestione nella quale è inquadrato il datore di lavoro ex articolo 8 del D.M. 12 dicembre 2000.
- il campo Tasso applicabile corrisponde al tasso medio nazionale per andamento infortunistico dopo i primi due anni di attività determinato ai sensi dell'articolo 22 del Dm 12 dicembre 2000.
- il campo Tasso applicato della sezione Regolazione anno 2014 indica il tasso medio per andamento infortunistico dopo i primi due anni di attività determinato ai sensi dell'articolo 22 del Dm 12 dicembre 2000, corretto dell'eventuale oscillazione per igiene e prevenzione ex articolo 24 Mat.
- il Tasso applicato della sezione Rata anno 2015 indica il tasso medio per andamento infortunistico dopo i primi due anni di attività determinato ai sensi dell'articolo 22 del Dm 12 dicembre 2000.
Da ultimo si segnale che nella sezione soggetti autonomi artigiani sono stati inseriti i seguenti campi: Igm Classe di rischio, Iga Classe di rischio, Istanza I/P L. 147/2013 e Riduzione legge 147/2013 (%) nella parte riguardante la regolazione 2014.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©