Contenzioso

Trasferimenti da «104» legati ai comportamenti pregressi

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Per valutare se il lavoratore che fruisce dei permessi per assiste il familiare con handicap in situazione di gravità in base all’articolo 33, comma 5, della legge 104/1992, abbia diritto di scegliere la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere, può essere valorizzato il suo comportamento pregresso.

La Cassazione (sentenza n. 26603/2019 del 18 ottobre scorso) ha ritenuto, in questo senso, indice della pacifica intenzione di voler prestare continuativa assistenza al familiare...