Rapporti di lavoro

Protezione rafforzata al whistleblower. Vietata ogni forma di ritorsione

di Antonio Carino e Giampiero Falasca

La direttiva europea sul whistleblowing, approvata in via definitiva il 7 ottobre, renderà necessaria (entro i prossimi due anni) l’introduzione nella normativa italiana di alcuni strumenti volti ad ampliare le tutele per i lavoratori sia pubblici che privati che segnalano illeciti, qualora abbiano fondati motivi di ritenere che le informazioni in loro possesso fossero vere nel momento in cui viene effettuato la segnalazione.

In primo luogo, è vietata ogni forma di ritorsione sia diretta che indiretta...