L'esperto rispondeRapporti di lavoro

Lavoratore distaccato in Spagna

di Andrea Costa

La domanda

Una lavoratrice di cittadinanza polacca, ma con residenza in italia, assunta da un azienda in Italia, viene inviata in Spagna con contratto di Distacco presso un azienda spagnola per un periodo superiore a 183 giorni. tutti gli adempimenti rimangono a cura dell'azienda distaccante in Italia, compreso l'erogazione dello stipendio, il Reddito percepito dalla lavoratrice si deve intendere prodotto all'estero? Essendo il periodo superiore a 183 giorni nell'anno è soggetta alla tassazione sia in Italia che in Spagna? attendo riscontro saluti

Nel nostro ordinamento la sovranità in ambito tributario non è individuata sulla base della cittadinanza, ma su quello della territorialità e della residenza. Per il principio della territorialità (il c.d. principio della fonte) vengono assoggettati ad imposizione i redditi prodotti nel territorio nazionale, rilevando il luogo di produzione del reddito. Per il principio della residenza fiscale i contribuenti residenti sono assoggettati ad imposizione sul reddito ovunque prodotto (è il c.d. Worldwide...