Contenzioso

Il trasferimento non è mobbing se dovuto a incompatibilità ambientale

di Alberto De Luca e Raffaele Di Vuolo

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Con sentenza 12632/2021, la Corte di cassazione ha affrontato la questione del trasferimento del dipendente per incompatibilità ambientale sul luogo di lavoro, escludendo che lo stesso integri la fattispecie di mobbing qualora l'intento dello spostamento non sia quello di perseguire il dipendente ma di ripristinare serenità sul luogo di lavoro.

La pronuncia trae origine dal giudizio promosso da un comandante dei vigili di un Comune che aveva ricorso in giudizio per ottenere il risarcimento dei...