Rapporti di lavoro

Anche chi è già al lavoro può chiedere le informazioni

di Valentina Melis e Cristian Valsiglio

Serve una domanda scritta: il datore ha 60 giorni di tempo per rispondere

Il decreto trasparenza, a eccezione di due articoli, quelli sulla «Transizione a forme di lavoro più prevedibili, sicure e stabili» (articolo 10) e sulla «Formazione obbligatoria» (articolo 11), si applica dunque anche al datore di lavoro domestico.

Il decreto impone al datore di lavoro di fornire al lavoratore una serie di informazioni relative al rapporto in fase di assunzione.

Per i lavoratori domestici assunti dal 13 agosto 2022, i datori di lavoro domestico dovranno ottemperare ai nuovi obblighi...