Contrattazione

Cambia l’utilizzatore, il motivo non serve

di Giampiero Falasca

Uno dei temi più controversi del decreto estivo sul lavoro consiste nella reintroduzione - in forma restrittiva - delle causali: le ragioni che il datore di lavoro deve indicare (nel caso di somministrazione, in concorso con l’utilizzatore) ogni volta che utilizza lavoratori a tempo determinato.

La riforma ha introdotto l’obbligo di indicare la causale se il rapporto supera 12 mesi (come durata iniziale o per effetto di proroga) e per qualsiasi rinnovo, anche per periodi di durata inferiore. È una...