L'esperto rispondeRapporti di lavoro

Congedo parentale su base oraria

di Josef Tschoell

La domanda

Come previsto dalla vigente normativa, alla lavoratrice dipendente spettano 6 mesi di astensione facoltativa per congedo parentale. Si chiede come devono essere conteggiati tali congedi, se fruiti su base oraria, per il calcolo del computo a 6 mesi. Per esempio: 8 ore di congedo distribuite su 4 giorni (2 ore al giorno), ai fini del conteggio sono 4 giorni o è 1 giorno solo? Per conferma: se il conteggio dei 6 mesi è effettuato sulle ore effettive di assenza, significa che la lavoratrice potrà assentarsi, a 4 ore al giorno, per 2 anni?

La disciplina della fruizione del congedo parentale a ore è demandata alla contrattazione collettiva. In assenza di quest’ultima la fruizione su base oraria è consentita in misura pari alla metà dell’orario medio giornaliero del periodo di paga quadrisettimanale o mensile immediatamente precedente a quello nel corso del quale ha inizio il congedo parentale. L’introduzione della modalità oraria non modifica la durata del congedo parentale e pertanto rimangono invariati i limiti complessivi ed individuali...