Contrattazione

Decreto Trasparenza, chi si allinea alla diffida ha sanzioni minime

di Stefano Rossi

I datori hanno sessanta giorni di tempo per integrare
le richieste dei lavoratori. Sanzioni fino a 10mila euro per comportamenti ritorsivi ma la prova non sarà facile

Sanzioni minime per i datori di lavoro che ottemperano alla diffida dell’Ispettorato del lavoro sugli obblighi del decreto Trasparenza. È quanto emerge dalla circolare dell’Ispettorato nazionale del lavoro 4 del 10 agosto 2022.

Il Dlgs 104/2022 ha dato attuazione alla direttiva europea sugli obblighi di informare il lavoratore delle condizioni applicabili al contratto o al rapporto di lavoro. Si applica a tutti i contratti sottoscritti dal 13 agosto, mentre per i rapporti già instaurati al 1° agosto...