L'esperto rispondeContrattazione

Contratto a termine “ordinario” e stagionale

di Alberto Bosco

La domanda

Un'azienda vorrebbe sostituire una dispendente in maternità con una lavoratrice già assunta con contratto a termine acausale di 12 mesi, in scadenza. In tal caso è possibile prorogare il contratto in essere, inserendo la causale "sostituzione maternità" o si ritiene necessario instaurare un nuovo rapporto al termine dello stop and go?

La questione è abbastanza complessa e, date le possibili conseguenze, molto “delicata”. Infatti, mentre la norma non pone particolari condizioni alla proroga del contratto a termine – salvo il rispetto del massimo di 4 proroghe, il limite dei 24 mesi in tutto (salvo deroga del contratto collettivo) nonché l'indicazione delle causali se si superano i 12 mesi – il Ministero del Lavoro crea qualche difficoltà. In particolare, nella circolare 30 luglio 2014, n. 18, ha precisato che … le proroghe sono...