Previdenza

Assegno al nucleo: tetto di 3mila euro per i conguagli

di Ornella Lacqua

Il conguaglio di importi arretrati erogati ai dipendenti per assegni al nucleo familiare sconta una novità: a partire dal mese di novembre 2017, i datori di lavoro possono conguagliare, tramite il flusso Uniemens e per ogni singolo dipendente, gli importi spettanti entro un massimo di 3mila euro, mentre prima era possibile recuperare subito l’intero ammontare (messaggio Inps 4283/2017). Il recupero richiede dunque un iter che il datore deve seguire correttamente, seguendo determinati passaggi.

Quanto...