Contenzioso

La consulenza tecnica basta per il fumo passivo

di Uberto Percivalle e Giulia Spalazzi

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Con l'ordinanza 276/2019 la Corte di cassazione ha rigettato il ricorso proposto dal datore di lavoro contro la sentenza della Corte d'appello di Messina con cui lo stesso era stato condannato al pagamento del risarcimento del danno biologico a favore di una dipendente che, esposta a fumo passivo in costanza di rapporto, aveva contratto un tumore faringeo e conseguentemente riportato postumi permanenti in misura pari al 40 per cento.

In particolare la Corte, sulla base della consulenza tecnica d'ufficio...