Contenzioso

È nullo il recesso nel periodo di comporto

di Patrizia Maciocchi

È nullo e non inefficace il licenziamento del lavoratore prima che scada il periodo di comporto. A stabilirlo è la Cassazione che, con la sentenza 12568, del 5 maggio scorso, ha escluso definitivamente la possibilità di attenuare una tutela assicurata al lavoratore dalla Costituzione.

I giudici hanno dato conto dell’indirizzo contrastato, in base al quale l’efficacia del licenziamento disposto nel corso della malattia sarebbe solo rimandata alla cessazione dello stato patologico. Tesi che, come hanno...