Contrattazione

Contratto alimentare: aumenti da 214 euro. Nuovo round a fine mese

L’accordo riguarda oltre 400mila lavoratori ed è scaduto a novembre del 2023

di Cristina Casadei

Il rinnovo del contratto collettivo nazionale dell’industria alimentare comincia a prendere forma, questa volta a partire dalla parte economica. Il peso della dinamica inflattiva ha spinto aziende e sindacati a fissare un primo tassello proprio sull’aumento che, tradizionalmente, è un elemento che si discute alla fine del negoziato, quando si è trovato un equilibrio un po’ su tutte le altre parti del contratto.

La riunione plenaria di tre giorni tra i sindacati di categoria, Fai, Flai e Uila e la ...