Rapporti di lavoro

Esonero 2-3%, con più datori i massimali sono autonomi

di Antonino Cannioto e Giuseppe Maccarone

Durc non necessario in quanto l’esonero previsto dalla legge di Bilancio non riguarda i datori di lavoro

Con la circolare 7/23 di martedì scorso (si veda il Sole 24 Ore di ieri) l’Inps ha fornito ad aziende e intermediari le istruzioni per l’applicazione dell’esonero contributivo in favore dei lavoratori dipendenti (esclusi i domestici) che la legge 197/22 (Bilancio 2023) ha previsto rispettivamente nelle misure del 2% o del 3%, in relazione all’ammontare della retribuzione imponibile previdenziale del singolo mese.

In particolare, l’esonero, che opera nei periodi di paga da «gennaio 2023» a «dicembre...