Adempimenti

Il nuovo regime premierà solo le elevate specializzazioni

I redditi agevolabili saranno al massimo di 600mila euro comprese le stock option

di Angela Dulcetti e Antonio Longo

Il nuovo regime dei lavoratori impatriati fa salvi i trasferimenti anagrafici che avverranno entro il 31 dicembre 2023. L’articolo 5, comma 6, dello schema di Dlgs attuativo della delega in materia di fiscalità internazionale, ora all’esame della Camera, dispone infatti che continueranno ad applicarsi le norme attualmente vigenti a condizione che il lavoratore trasferisca la residenza anagrafica in Italia entro fine anno, ovvero, per i rapporti di lavoro sportivo, il contratto di lavoro venga stipulato...