Adempimenti

Inail: istanze OT24, procedura per le domande relative al 2015

di Massimo Braghin

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

L'Inail, con la nota operativa 19 marzo 2015, prot. n. 2059, ha reso noto che, per l'anno 2015, continueranno a trovare applicazione le percentuali di riduzione del tasso medio di tariffa previste dal Dm 3 dicembre 2010. La pubblicazione della nota in commento si è resa necessaria in attesa dell'emanazione del decreto ministeriale di approvazione della Determina del presidente Inail n. 286 del 26 settembre 2014.
La nota n. 2059/2015 fa espresso riferimento ad una precedente nota dell'istituto, ovvero la n. 326/2015, con la quale l'Inail ha comunicato che la lavorazione delle istanze OT24 relative all'anno 2015 sarebbe stata temporaneamente bloccata fino all'emanazione del decreto ministeriale di cui sopra.
Il Dm 3 dicembre 2010 dispone all'articolo 2 che alla fine del primo biennio di applicazione l'Inail provvede al monitoraggio dell'andamento dell'oscillazione del tasso medio per prevenzione infortuni sul lavoro e malattie professionali.
Occorre inoltre richiamare il Dm 12 dicembre 2000, il quale, all'articolo 24, disciplina la fattispecie dell'oscillazione del tasso medio per prevenzione dopo i primi due anni di attività. Questa analisi è alla base dell'adempimento di presentazione dell'istanza OT24.
Infatti, trascorsi i primi due anni di attività, l'Inail, considerati gli interventi effettuati dalle aziende per conseguire il miglioramento delle condizioni di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro, può riconoscere al datore di lavoro (che sia congiuntamente in regola con disposizioni in materia di prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro, nonché con gli adempimenti contributivi e assicurativi) una riduzione del tasso medio di tariffa, in misura variabile al variare dell'organico aziendale. Nello specifico, il riferimento della nota Inail n. 2059 è all'articolo 1 del Dm 3 dicembre 2010, ovvero:
- fino a 10 lavoratori, la riduzione è del 30%;
- da 11 a 50 lavoratori, la riduzione è del 23%;
- da 51 a 100 lavoratori, la riduzione è del 18%;
- da 101 a 200 lavoratori, la riduzione è del 15%;
- da 201 a 500 lavoratori, la riduzione è del 12%;
- oltre 500 lavoratori, la riduzione è del 7 per cento.
Al fine di fruire della predetta riduzione, in capo ai datori di lavoro incombe l'onere di presentare, appunto, il Modello OT24, solitamente entro la scadenza annuale del 28 febbraio, in modalità telematica.
In caso di accoglimento dell'istanza, il datore di lavoro beneficia della riduzione del tasso medio di tariffa per l'anno in corso alla data di presentazione della domanda e viene applicata in sede di regolazione del premio per l'anno in corso.
In attesa dell'adozione del decreto di approvazione della Determina n. 286/2014, la quale, come detto, richiama il Dm 12 dicembre 2000 e il Dm 3 dicembre 2010, per l'anno 2015 troveranno applicazione le medesime percentuali di riduzione del tasso medio di tariffa previste dal Dm 3 dicembre 2010.

Per saperne di piùRiproduzione riservata ©