Contenzioso

Rifiuto del lavoratore di adempiere: quando giustifica il licenziamento?

di Valeria Zeppilli

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24
Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Il rifiuto del lavoratore di adempiere la propria prestazione attenendosi alle modalità indicate dal datore di lavoro può giustificare il licenziamento per giusta causa, salvo il caso in cui il rifiuto medesimo sia improntato a buona fede. L'assunto, peraltro, secondo la giurisprudenza della Corte di cassazione (sezione lavoro, 12 gennaio 2023, n. 770) vale anche quando i provvedimenti datoriali non seguiti siano illegittimi.
A operare, infatti, è l'articolo 1460 del codice civile e, in particolare...