Previdenza

Opzione donna prorogata ma accessibile a poche lavoratrici

di Matteo Prioschi

Il canale di pensionamento opzione donna viene prorogato ma limitando fortemente la platea delle potenziali beneficiarie. In base all’articolo 56 del disegno di legge di Bilancio (del quale già si ipotizzano modifiche), per accedervi è necessario essere una lavoratrice e avere, entro il 2022, almeno 60 anni di età e almeno 35 anni di contributi. Il requisito anagrafico scende a 59 se si ha un figlio e a 58 se almeno due.

Rispetto al passato il minimo anagrafico non è differenziato tra lavoratrici ...