Previdenza

Rivalutazione tagliata oltre 2.100 euro mensili

di Fabio Venanzi

Al fine di contrastare gli effetti negativi delle tensioni inflazionistiche registrate nel 2022 e attese per il 2023, l’articolo 58 del disegno di legge di Bilancio modifica nuovamente la metodologia di rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici. Per il biennio 2023/2024, l’adeguamento all’inflazione non avviene a fasce ma in funzione dello scaglione in cui l’importo della pensione si colloca, come già avvenuto negli ultimi anni. Soltanto per il 2022, il legislatore ha scelto di tornare...