Contrattazione

Riaperture, stagionali in cerca di rilancio

a cura di Ornella Lacqua, Valentina Melis e Alessandro Rota Porta

Con le riaperture di molte attività dal 1° giugno, dopo le restrizioni imposte dalla pandemia, potrebbero riprendere quota le assunzioni con contratti a termine di tipo stagionale: sono stati 142mila i posti persi nel 2020

È affidata alla riapertura di molte attività dal 1° giugno, dopo le restrizioni e le chiusure imposte dalla pandemia, la ripresa delle attivazioni dei contratti di lavoro stagionale. Una formula contrattuale che riguarda vari settori: da quelli più coinvolti, come l’agricoltura e il turismo, per arrivare alla ristorazione e all’alimentare.

Come rivelano i dati Inps, nel 2020 il saldo su base annua tra i flussi di assunzioni e le cessazioni di rapporti stagionali è stato negativo per oltre 142mila ...