Previdenza

Quando il taglio retroattivo diventa la nuova normalità

di Paolo Armaroli

Questo governo si sta specializzando nei provvedimenti retroattivi. In uno Stato autenticamente liberale dovrebbero rappresentare l’eccezione e circondati dalle massime garanzie. Invece rischiano di diventare la regola. Il taglio retroattivo dei vitalizi è stato deliberato dall’Ufficio di presidenza di Montecitorio il 12 luglio scorso. Ma è arcinoto che è stato ispirato dai più influenti ministri: da Luigi Di Maio a Matteo Salvini, da Giuseppe Conte a Riccardo Fraccaro. Anche se si tratta di una ...