Contenzioso

È legittimo il licenziamento di chi attesta falsamente le proprie presenze

di Vittorio De Luca e Antonella Iacobellis

Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

Il Tribunale di Padova, sezione Lavoro, con l'ordinanza del 4 ottobre 2019 ha stabilito che è consentito – e dunque legittimo - il licenziamento per giusta causa del dipendente che attesta falsamente la propria presenza in ufficio, anche se la condotta è accertata dalle agenzie investigative.

Il caso sul quale è stato chiamato a pronunciarsi il Tribunale di merito si riferisce...