Rapporti di lavoro

Contratti impermeabili alla mobilità verso il basso

di Giuseppe Bulgarini d’Elci

Sono passati quasi due anni dall’introduzione delle nuove regole che definiscono e delimitano l’esercizio dei poteri del datore di lavoro in materia di attribuzione e di modifica delle mansioni dei dipendenti, ma la contrattazione collettiva non ha sin qui colto appieno e sfruttato le potenzialità della nuova normativa.

Vecchia e nuova norma

Innovando profondamente rispetto alla previgente disciplina, che consentiva l’esercizio dello jus variandi nell’ambito di mansioni professionali ...